Il futuro è pronto: arrivano le polizze assicurative “on demand”

Il futuro è pronto: arrivano le polizze assicurative “on demand”

Assicurazione on demand - PCA Consultative Broker

C’è un nuovo orizzonte per il mercato assicurativo, potenzialmente dirompente: l’ ”on demand”. In un futuro sempre più prossimo non esisterà solo l’assicurazione che oltre 20 milioni di italiani oggi comprano ancora in rete; ma questo prodotto sarà sempre più “connesso” con altri servizi come, ad esempio, il noleggio. In sostanza non sarà più necessario pagare per scaglioni prefissati di tempo: basterà farlo solo per i chilometri effettivamente percorsi. Il fenomeno on demand o pay-per-use è il futuro, e le assicurazioni devono dunque dotarsi di nuovi modelli di business.

L’ASSICURAZIONE PER TUTTI

Questa è l’ultima frontiera per chi vuole tutelarsi da infortuni o incidenti: le “micro polizze”, on demand, temporanee, conosciute all’estero come “instant insurance”. Basta un clic e con un minimo pagamento sarà possibile tutelarsi ad esempio dal rischio di un volo annullato. Il processo di adesione è totalmente digitale ed è possibile compiere l’operazione dal proprio pc o dallo smartphone.

Basti pensare che nell’epoca del digitale, con l’exploit dell’uso dei social network, può divenire fondamentale, almeno in alcuni casi, dotarsi di strumenti assicurativi per tutelare la propria web reputation o, più semplicemente, proteggere il proprio smartphone. In questi casi, chi – come un personaggio pubblico soprattutto, ,a anche un semplice utente – rischia di vedere lesa la propria immagine può beneficiare di un supporto legale. Cambia la società, cambiano i prodotti assicurativi. E’ l’assicurazione “catch-all”, piglia-tutto, piglia-tutti. Magari non a 365 giorni ma solo per pochi giorni.

IL NUOVO RUOLO DEL BROKER ASSICURATIVO

In questo scenario diventa centrale la figura del broker, perché diventa anche un “enabler tecnologico”, cioè un diffusore e facilitatore delle nuove tecnologie. Da un lato, c’è l’obiettivo di soddisfare le esigenze di assicurazioni e banche per rinnovare l’offerta assicurativa con nuovi prodotti, canali innovativi e modalità di gestione più efficaci dei consumatori e, dall’altro lato, il broker può arricchire la sua offerta di prodotti facendo leva su una piattaforma digitale.

Con lo sviluppo incessante dell’intelligenza artificiale, le piattaforme di assicurazioni online consentono di personalizzare l’offerta e la copertura quasi in tempo reale. A individuare il profilo del consumatore saranno le informazioni personali, i dati sociodemografici e comportamentali che permettono di costruire un’offerta targetizzata, tailor-made, costruita ad hoc in base alle esigenze personali.

Ma… si va verso un superamento del rapporto tra cliente e operatore assicurativo? Il ruolo del broker sarà ancora rilevante ma probabilmente si sposterà su altre tipologie di prodotti: il passaggio ai canali digitali sarà presto totale.

I have read the Privacy Policy and give my consent to data handling*