La cyber-policy aziendale: come difendersi dagli hacker

La cyber-policy aziendale: come difendersi dagli hacker

Cyber rischio - PCA Consultative Broker

Gli attacchi informatici stanno diventando sempre più comuni e le aziende sono costrette a investire in sistemi di cyber-sicurezza; dunque è necessario essere preparati con una cyber-policy ben sviluppata. Da dove partire?

Ecco le basi:

  1. CAPIRE LE ESIGENZE DELL’AZIENDA

Prima di iniziare a sviluppare una cyber-policy, bisogna effettuare un assessment per la tua azienda in termini di sicurezza informatica. Molte volte le aziende utilizzano prodotti di terze parti, anche se non è la best practice. La policy va sviluppato in coordinamento tra IT e top management. Una policy condivisa e sviluppata congiuntamente aumenta le possibilità che venga accolta e implementata dall’intera società.

  1. INFRASTRUTTURA

Una buona policy di sicurezza informatica deve includere i sistemi di difesa già in uso in azienda: quali programmi sono utilizzati per la sicurezza e come verranno aggiornati per prevenire le vulnerabilità, come viene eseguito il backup dei dati, quali servizi online sono usati. Così si definisce lo scenario generale in cui opera l’azienda.

  1. RESPONSABILITÀ

La cyber-policy deve includere misure di responsabilità (“accountability”) in un piano di emergenza per gli attacchi informatici. Devi delineare le persone giuste nel team che affronteranno e risolveranno le emergenze e chi comunicherà con i clienti, i media, gli stakeholder, i fornitori. Questo deve includere i backup per ogni posizione nel caso in cui la persona responsabile non possa essere operativa. Inoltre, i clienti, i fornitori e gli stakeholder devono sapere chi contattare per chiedere aiuto dopo un cyber attacco. Infine, il team di gestione dovrebbe pianificare revisioni periodiche delle misure di gestione e mitigazione del rischio e, più in generale, una revisione periodica della cyber-policy.

  1. DISPOSIZIONI OPERATIVE

Una volta definita l’infrastruttura esistente e chi è responsabile della cyber-policy, è il momento di includere le disposizioni effettive. E’ un documento fondamentale, da formulare in modo chiaro e sintetico per non lasciare spazio ad interpretazioni errate:

  • Dispositivi

Ai dipendenti viene chiesto di proteggere i dispositivi personali e aziendali in modo che non introducano rischi per la sicurezza dei dati. E’ fondamentale aggiornare la password su tutti i dispositivi, installare software antivirus, installare gli aggiornamenti non appena sono disponibili ed evitare di prestare i loro dispositivi ad altri. Allo stesso modo è consigliabile che i dispositivi aziendali funzionino su rete protetta specialmente quando scambiano dati confidenziali e segreti.

  • Dati confidenziali

I dipendenti sono obbligati a proteggere i dati riservati e segreti – ma è necessario definire cosa vuol dire “dati riservati e segreti”, in modo da far sapere chiaramente a quale tipo di dati si riferisce la cyber policy.

  • Email

Bisogna istruire i dipendenti a non aprire allegati o link quando il contenuto non è chiaramente spiegato, specialmente se non conoscono il mittente. Dovrebbero essere immediatamente diffidenti nei confronti dei titoli “clickbait” che attirano clic in modo fraudolento, degli errori di ortografia e di assurde offerte premio. Ma va spiegato loro cosa dovrebbero fare se ricevono un’email di cui non sono sicuri.

FORMAZIONE: LA VERA RISORSA VINCENTE

E’ ingenuo credere che basti una cyber policy per proteggere effettivamente un’azienda da una minaccia così multiforme e pericolosa. La vera risorsa contro gli hacker è la formazione: istruire i dipendenti, condurre una formazione su cosa fare in caso di violazione e fissare regolarmente incontri e confronti su questi temi. La cyber-sicurezza è una prassi e va sostenuta dalle aziende in modo coordinato e continuo.

 

Per conoscere in dettaglio la nostra consulenza strategica e i nostri servizi innovativi sulla cyber-security potete iniziare subito con due risorse fondamentali:

  • Scoprire la nostra storia di innovazione e assistenza su misura del Cliente consultando la nostra presentazione: link di download
  • Conoscere i nostri servizi specializzati sul Risk Consulting, con tutte le informazioni nella nostra apposita brochure: link di download

 

Siamo sempre a vostra disposizione per una valutazione preventiva del rischio della vostra azienda: basta contattarci.

Vi invitiamo a seguire anche il nostro profilo Twitter per conoscere le innovazioni e i trend di sviluppo per il mercato delle assicurazioni.

Grazie per l’attenzione!

I have read the Privacy Policy and give my consent to data handling*

Categories
Archives
2020 (68)
2019 (101)
2018 (73)
2017 (6)