Assicurazione viaggi: cosa fare in caso di danni

Assicurazione viaggi: cosa fare in caso di danni

Assicurazioni e vacanze: cosa fare per il reclamo - PCA Consultative Broker

Cosa fare in caso di danni durante una vacanza? Ci pensa l’assicurazione. Ma come? Ecco, è molto importante conoscere, nei minimi dettagli, quali sono le modalità di rimborso e, in particolare, la procedura da seguire per richiedere alla propria compagnia il risarcimento del danno subito e le tempistiche con cui la compagnia provvederà ad inviare tale risarcimento.

Ecco quattro buoni consigli per completare la richiesta del rimborso:

  1. Verifica che il danno subito sia effettivamente coperto dalla polizza

Il settore assicurativo, in particolare per quanto riguarda i viaggi, è pieno di insidie e di elementi poco chiari per gli assicurati. E’ opportuno verificare immediatamente se il danno subito sia effettivamente coperto dalla polizza o comunque se la polizza attivata garantisca una copertura anche solo parziale dell’evento. Per questo motivo è opportuno che l’assicurato conosca nei minimi dettagli le caratteristiche della polizza assicurativa già prima di partire per il viaggio.

  1. Raccogli tutta la documentazione necessaria

Prima di inviare una qualsiasi richiesta di risarcimento alla propria compagnia è fondamentale essere certi di aver raccolto tutta la documentazione necessaria. L’assenza dei documenti necessari per la presentazione della denuncia di sinistro alla propria compagnia assicurativa potrebbe rallentare, in modo considerevole, l’intero iter che porterà al riconoscimento del danno subito dall’assicurato e, quindi, all’erogazione del rimborso.

  1. Invia la richiesta di risarcimento

Per procedere con la richiesta di risarcimento, è necessario seguire scrupolosamente i canali predisposti dall’assicurazione. Se la compagnia assicurativa richiede che la denuncia del sinistro venga effettuata esclusivamente in via telematica, inviare la richiesta di risarcimento via raccomandata potrebbe essere completamente inutile. Una volta raccolta tutta la documentazione necessaria ed aver compilato ed inviato la richiesta di risarcimento, la procedura di rimborso sarà completa e si dovrà attendere che l’assicurazione analizzi il caso ed i relativi documenti per poi procedere al riconoscimento del rimborso.

  1. Quanto tempo serve?

Ogni assicurazione viaggio copre un gran numero di possibili eventi correlati al viaggio che si va ad intraprendere. Dallo smarrimento del bagaglio sino alla copertura delle spese mediche passando per l’annullamento del viaggio o per il prolungamento del soggiorno, le coperture che possono essere incluse in una polizza viaggio sono numerose e, spesso, corrispondono ad eventi molto diversi tra di loro.

Per questo motivo, quindi, le tempistiche di risarcimento possono variare anche in misura significativa sulla base della tipologia di danno subìto.

VACANZA? SICUREZZA, PRIMA DI TUTTO

Mettersi in viaggio senza aver stipulato un’adeguata assicurazione può essere considerato un notevole azzardo, soprattutto per il costo sempre più basso delle polizze per questo servizio, ormai disponibili anche in versioni multi-viaggio per chi prende l’aereo o il treno per destinazioni lontane con regolarità.

Invece il costo per chi decide di farne a meno può essere davvero salato: chi ha dovuto richiedere cure mediche all’estero, anche per un semplice malanno di stagione, il ricorso alle strutture sanitarie può essere costosissimo e richiedere esborsi in grado di rovinare una vacanza, nel migliore dei casi.

I have read the Privacy Policy and give my consent to data handling*