Il welfare aziendale per salvare il welfare pubblico

Il welfare aziendale per salvare il welfare pubblico

Welfare aziendale - PCA Consultative Broker

In Italia nel 2050 vi saranno non solo più pensionati che lavoratori, ma anche 7 milioni di persone in più a totale carico del welfare, tra anziani non autosufficienti e nuovi poveri. Sono dati allarmanti quelli presentati nel Rapporto Think Tank “Welfare, Italia”.

Secondo i dati, già nel 2025 il sistema di protezione sociale potrebbe andare in crisi senza correttivi che appaiono sempre più necessari visto i correnti trend demografici che vedono una continua contrazione delle nascite che svuotano i comparti produttivi.

IL NEW DEAL, GRAZIE AL WELFARE AZIENDALE

Secondo gli estensori dello studio occorre un “Welfare New Deal” non solo a livello italiano ma europeo, incentivando l’adesione ai fondi pensione integrativi e sostenendo programmi che vedano i lavoratori over 55 farsi facilitatori nell’ingresso nel mondo del lavoro delle nuove generazioni.

In particolare sono due gli obiettivi che si possono raggiungere grazie al welfare aziendale:

  1. Sostenere l’integrazione tra welfare pubblico e privato individuando le aree in cui il sistema privato può contribuire ulteriormente: il 52% dei contratti collettivi depositati presso il Ministero del Lavoro prevede misure di welfare aziendale; il 30% della forza lavoro (7,9 milioni di lavoratori) aderisce a forme di previdenza complementare; il 9% dei circa €40 mld della spesa sanitaria privata è intermediata da forme integrative e la restante parte finanziata dalle famiglie;
  2. Sostenere ed integrare il carattere universalistico della protezione sanitaria e previdenziale, sancito dalla Costituzione, anche attraverso l’intervento privato e l’ampliamento del welfare aziendale all’interno del tessuto produttivo nazionale.


I VANTAGGI DEL WELFARE AZIENDALE

In sintesi, il welfare aziendale si sta consolidando come soluzione strutturale per le medio-grandi imprese italiane. Buoni pasto, assistenza sanitaria, voucher e convenzioni per acquisti o servizi a prezzi scontati sono tra le misure generalmente più note al grande pubblico in materia di welfare aziendale. Ben più ampio è tuttavia l’insieme di iniziative attraverso cui, nella forma non tanto di denaro quanto piuttosto di beni e servizi a integrazione del sistema retributivo monetario, le aziende possono farsi carico dei bisogni dei propri dipendenti e dei loro familiari. Così le aziende assumono una funzione d’integrazione sussidiaria dalla valenza anche sociale. Funzione il cui valore è peraltro riconosciuto anche dallo Stato, che consente pertanto, pur sempre entro i limiti fissati dalla legge, la detassazione dei servizi eventualmente forniti dall’azienda.

Per conoscere in dettaglio la nostra consulenza strategica e i nostri servizi innovativi, vi invitiamo a consultare la nostra presentazione: link di download 

Siamo sempre a vostra disposizione per una valutazione preventiva del rischio della vostra azienda: basta contattarci.

Vi invitiamo a seguire anche il nostro profilo Twitter per seguire le innovazioni e i trend di sviluppo per il mercato delle assicurazioni.

Grazie per l’attenzione e la lettura!

    I have read the Privacy Policy and give my consent to data handling*

    Categories
    Archives
    2020 (87)
    2019 (101)
    2018 (73)
    2017 (6)