La guerra in Ucraina dal punto di vista delle assicurazioni

Guerra in Ucraina: cosa succede alle assicurazioni - PCA Consultative Broker

Secondo molti analisti, il settore assicurativo è esposto in una serie di aree, tra cui l’assicurazione del rischio politico (PRI), la guerra aerea, il credito commerciale e il carico/guerra marittima. Resta inteso che anche i mercati dell’assicurazione del credito e dell’energia saranno messi a dura prova.

Gli analisti di Peel Hunt – secondo quanto riporta Reinsurance News – hanno scritto a proposito dei PRI (Political Risk Insurance): “Ciò include i reclami relativi a espropriazioni, guerre, embarghi e chiusure di frontiere dovute a interventi governativi. Abbiamo stimato che il limite totale assicurato per l’assicurazione PRI in Ucraina e Russia è di circa 2,0 miliardi di dollari (una stima molto approssimativa). Quindi, mentre l’esposizione sembra gestibile, anche una quota a una cifra sarebbe una perdita considerevole per il mercato”.

Visti i recenti eventi e le linee su cui il conflitto può avere un impatto, gli stessi analisti hanno scritto: “Dato che i mercati hanno avuto un certo preavviso in questo conflitto, gli assicuratori hanno avuto il tempo di esaminare le loro esposizioni e di metterle in guardia o di far scattare eventuali esclusioni di guerra”.

I Lloyd’s hanno una bassa esposizione, circa il 15%, all’Europa. L’esposizione all’Europa orientale, ha detto la società, sarà molto probabilmente “modesta”.

Ciò che preoccupa di più è il subbuglio nel mercato assicurativo navale: sempre più sottoscrittori si tengono alla larga dalle navi che trasportano greggio russo, mentre altri traggono vantaggio con premi assicurativi cresciuti anche del 400% per i trasporti di petrolio nel Mar Nero. Le tariffe giornaliere di trasporto per le petroliere Aframax di medie dimensioni sono balzate a circa $ 30.000 da circa $ 10.000 prima dell’inizio della guerra. Tali aumenti non sono insoliti durante una guerra. Un piccolo numero di petroliere continua a servire i porti russi e gli armatori disposti a correre il rischio di navigare nella zona di conflitto del Mar Nero possono guadagnare oltre $ 200.000 al giorno, affermano i broker e gli armatori.

La Russia è il secondo esportatore mondiale di petrolio dopo l’Arabia Saudita. Decine di petroliere operano ogni giorno in terminal come Novorossiysk, il porto più grande della Russia nel Mar Nero, Taman Kavkaz nello Stretto di Kerch e Primorsk, a nord di San Pietroburgo nel Mar Baltico.

Ma, secondo gli intermediari, il traffico navale vicino ai porti russi è diminuito di circa la metà, con le navi deviate e causando congestione in Lettonia, Cipro e Finlandia.

Almeno una dozzina di petroliere che trasportavano greggio russo sono state temporaneamente sequestrate o ritardate nei porti europei dalle autorità doganali nell’ultima settimana. I ritardi delle navi si aggiungono al costo dello spostamento del greggio poiché le navi rimangono in acqua più a lungo.

Infine il fattore Cyber, un’area del settore assicurativo in primo piano come cyber-warfare, guerra cibernetica. La cyber insurance è un modo per finanziare il rischio e rendere gestibile (sostenibile) i costi di un attacco, la forma più semplice di risk financing. Ma le aziende sono pronte a sostenere dal punto di vista finanziario le spese ed i costi di emergenza per la Cybersecurity? Molte polizze cyber contengono le stesse esclusioni intorno agli atti di guerra che esistono in altre polizze assicurative, anche se gli assicuratori non le applicano agli attacchi da “attori di minacce” d’oltremare.

 

Siamo a vostra disposizione per continuare e approfondire la conversazione su questo tema e sull’innovazione nel campo digital compilando la form qui sotto – per contribuire a ridurre il costo dei rischi per le vostre aziende trasformando il rischio in opportunità di crescita.

Se invece volete scoprire la nostra storia di innovazione e assistenza su misura del Cliente, vi invitiamo consultare la nostra presentazione.

Seguite anche il nostro profilo Twitter per seguire le innovazioni e i trend di sviluppo per il mercato delle assicurazioni.

Grazie per l’attenzione!

    Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e presto il consenso al trattamento dei dati*

    Categorie
    Archivio
    2022 (35)
    2021 (87)
    2020 (93)
    2019 (101)
    2018 (73)
    2017 (6)