Le assicurazioni offrono una “polizza per la ripresa” dell’Italia

Le assicurazioni offrono una "polizza per la ripresa" dell'Italia - PCA Consultative Broker

“Uniti per la ripartenza”: il titolo e anche il messaggio che hanno identificato l’Assemblea Annuale Ania 2021. Che parte già con una notizia di grande impatto:

“Le compagnie di assicurazione sono i più grandi investitori istituzionali del Paese. Raccogliamo oltre il 18% del risparmio degli italiani, che supera i 4 trilioni di euro”, e “preferibilmente investiamo su asset con tempi di attuazione e ritorno piuttosto lunghi. Ania ha costituito e finanziato un fondo da 500 milioni in equity di infrastrutture italiane”. Queste le parole della presidente di Ania, prima dell’avvio dell’Assemblea dell’Associazione, a Roma. “Il settore assicurativo può e vuole assicurare questo percorso di ripartenza dell’Italia“, affiancando il percorso governativo avviato con il Pnrr, e “vuol farlo sui pilastri del proprio ‘business’, che sono gli investimenti e la protezione, entrambi preziosi per il percorso di sviluppo sul quale siamo già ripartiti“, parlando del ruolo delle assicurazioni nella ripresa del Paese, dopo la pandemia.

Insomma, la protezione assicurativa deve essere parte fondamentale del piano di ripresa del paese, in sinergia con le istituzioni e le forze produttive e sociali del paese.

Ancora più esplicito il premier Draghi che ha inviato un messaggio all’Assemblea: “Il settore assicurativo parteciperà allo sforzo di rilancio nel Pnrr, per modernizzare la nostra economia e modernizzare le carenze delle infrastrutture materiali e immateriali. Gli investimenti istituzionali italiani, e tra essi le compagnie di assicurazione, hanno una speciale responsabilità, il loro sostegno agli investimenti è essenziale per accompagnare la ripresa dell’economia italiana“.

«La pandemia ha dimostrato che la protezione dal rischio è sempre più importante nelle nostre società. Il fatto che – ha dichiarato con ragionamento cristallino Riccardo Colombani segretario First CISL intervenuto all’Assemblea ANIA – solo il 3% delle Pmi risulti assicurato contro business interruption e attacchi cyber dimostra l’importanza di promuovere comportamenti virtuosi tra i soggetti economici. Un’opportuna copertura assicurativa avrebbe infatti consentito di ridurre i costi sostenuti dallo Stato e di alleggerire il peso del debito. Lo Stato non può limitarsi a garantire sussidi, ma deve orientare le decisioni degli attori economici attraverso incentivi mirati».

Le assicurazioni affermano e confermano l’evoluzione del loro ruolo, da quello di riparazione e compensazione a quello di previsione e sostegno in una congiuntura vitale per il sistema Italia, addirittura investendo ingenti capitali. Ma è solo il primo passaggio: serve un’ulteriore fase di presentazione, divulgazione e aggiornamento della “cultura del rischio” che PCA sta già portando avanti da oltre trent’anni e ogni anno con sempre maggiori conferme.

 

PCA è un Consultative Broker assicurativo che si pone al fianco delle aziende per individuare strategie e soluzioni innovative, con i nostri esperti a vostra disposizione compilando la form qui di seguito.

Per scoprire la nostra storia di innovazione e assistenza su misura del Cliente, vi invitiamo a consultare la nostra presentazione

Siamo sempre a vostra disposizione per una valutazione preventiva del rischio della vostra azienda: basta solo contattarci.

Vi invitiamo a seguire anche il nostro profilo Twitter per seguire le innovazioni e i trend di sviluppo per il mercato delle assicurazioni.

Grazie per l’attenzione e la lettura!

    Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e presto il consenso al trattamento dei dati*

    Categorie
    Archivio
    2021 (62)
    2020 (93)
    2019 (101)
    2018 (73)
    2017 (6)