Assicurazioni e agricoltura: l’effetto del climate change

Assicurazioni e agricoltura: l’effetto del climate change

Climate change - PCA Consultative Broker

Oltre il 25% dei danni da catastrofi naturali riguarda l’agricoltura, percentuale che sale all’80% nel caso delle prolungate siccità. Secondo Coldiretti, l’agricoltura italiana deve pagare oltre 14 miliardi di euro di danni in un decennio tra perdite di produzione e danni a strutture e infrastrutture nelle campagne.

I cambiamenti climatici spingono gli agricoltori italiani ad aumentare il ricorso alle polizze contro i rischi atmosferici: il ricorso alle polizze è cresciuto del 4,9 per cento. Ma solo il 9% delle aziende sono assicurate, che rappresentano l’8,3% della superficie agricola nazionale e il 18,7% della produzione. Rimane  un profondo divario tra le aree del Centro-Nord e il Mezzogiorno che rappresenta ancora – secondo l’ultimo rapporto Ismea – solo il 12% delle aziende agricole assicurate a livello nazionale, quota che scende al 7% dei valori e ad appena il 5% delle superfici.

Tra le aziende che non si sono mai assicurate, sempre secondo l’indagine Ismea, il 75% ignora l’esistenza delle agevolazioni pubbliche, ma un 13% di questi, dopo essere stati informati dell’esistenza del contributo, si dichiara propenso ad assicurarsi, rivelando un potenziale inespresso del mercato assicurativo al Sud.

Il mercato nazionale è caratterizzato da una grande frammentazione geografica e produttiva, ma negli ultimi anni c’è stata un’evoluzione importante. Finalmente si è cominciato a parlare di qualcosa di nuovo rispetto alla secolare assicurazione grandine; l’evento catastrofale è diventato drammaticamente attuale.

È paradossale che in un settore dove le polizze sono cofinanziate da fondi pubblici per oltre il 50%, il ricorso allo strumento sia ancora così basso. Ma il vero problema è prendere coscienza dell’aggravamento sistemico dei danni climatici. Il singolo agricoltore è ancora interessato al piccolo danno, quando sempre più spesso una catastrofe estesa rischia di distruggere intere aziende.

 

PCA supporta il proprio Cliente nella valutazione del rischio di danni catastrofali correlati alla propria attività, tramite un approfondito checkup ed una consulenza analitica, che consente di raggiungere una corretta consapevolezza e trasferire il rischio attraverso un’assicurazione su-misura.

Per conoscere in dettaglio la nostra consulenza strategica e i nostri servizi innovativi, vi invitiamo a consultare la nostra presentazione: link di download

Siamo sempre a vostra disposizione per una valutazione preventiva del rischio della vostra azienda: basta contattarci.

Vi invitiamo anche a seguire anche il nostro profilo Twitter per seguire le innovazioni e i trend di sviluppo per il mercato delle assicurazioni.

Grazie per l’attenzione e la lettura!

Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e presto il consenso al trattamento dei dati*