Il lusso (ri)cresce, ma anche i rischi per il Top Management

Il lusso (ri)cresce, ma anche i rischi per il Top Management - PCA Consultative Broker

La ripresa dei consumi dopo la tempesta della pandemia: i luxury brand condividono un outlook ottimistico riguardo al futuro e tendenzialmente pensano che il passaggio alle vendite online potrebbe aver raggiunto un punto massimo. Ma nuovi rischi incombono.

Crescita sì, ma in mezzo alle sfide della società

Una volta si trattava principalmente di immagine, iconicità ed esclusività. Oggi il quadro è cambiato. I marchi del lusso sono ora chiamati a prendere parte ai temi caldi sociali, a potenziare le espressioni delle identità individuali, a ripensare i loro modelli di business, le strategie di prodotto e di creazione di valore: un futuro digitale costruito su iniziative sempre più audaci verso realtà virtuali multidimensionali più fluide.
Un futuro digitale che risponde a un nuovo tipo di consumatore, spesso di nuova generazione, che sta riscrivendo le regole del gioco del lusso con aspettative guidate da nuovi valori e stili di vita digitali.

Nei prossimi anni, le imprese del lusso dovranno abbracciare l’innovazione digitale sia per guidare una svolta sempre più sostenibile, sia per saper trasmettere efficacemente il loro heritage, sia per sviluppare una nuova creatività rendendo il lusso attuale, eccitante, non convenzionale, coinvolgente ed esperienziale sapendo connettere e sfruttare tutti i punti di contatto attuali dei consumatori.

Nuovi rischi

In questo scenario ad innovazione accelerata, anche i rischi cambiano e colpiscono bersagli diversi, nelle aziende.  I direttori e funzionari (Directors & Officers, “D&O”) sono sottoposti a un esame più attento da parte di una vasta gamma di soggetti interessati, con il rischio di controversie come preoccupazione principale.

I membri del consiglio di amministrazione e i dirigenti d’azienda possono essere ritenuti responsabili di una gamma crescente di scenari. L’attuale volatilità dei mercati, con la crescente minaccia di bolle speculative e inflazione, la prospettiva di un numero crescente di insolvenze dovute alla pandemia, insieme al crescente scrutinio sulle performance ambientali, sociali e di governance (ESG) delle aziende e l’urgenza di una robusta resilienza informatica sono rischi chiave che i direttori e i funzionari (D&O) dovranno tenere sotto controllo nel 2022. I risk manager e i loro assicuratori D&O dovrebbero anche monitorare da vicino le potenziali esposizioni alle azioni di derivati statunitensi e ad altre forme di contenzioso, senza sottovalutare le sfide relative alle sempre più popolari SPAC (società di acquisizione a scopo speciale)

Dunque le assicurazioni per D&O sono cresciute come interesse, valore e ovviamente anche come costo. L’assicurazione D&O è pagabile ai direttori e ai funzionari di una società come indennizzo per le perdite o come anticipo dei costi di difesa qualora uno di tali soggetti assicurati subisse un’azione legale intentata per presunti atti illeciti nella sua qualità di direttore e funzionario. Tale copertura può estendersi ai costi di difesa derivanti da indagini o processi civili e penali.

La fine delle misure di sostegno alle imprese stabilite durante la pandemia pone le basi per una graduale normalizzazione delle insolvenze aziendali nel 2022. L’indice Euler Hermes Global Insolvency dovrebbe registrare un rimbalzo del +15% a/a nel 2022, dopo due anni consecutivi di calo (-6% previsto nel 2021 e -12% nel 2020). Mentre l’ondata di insolvenze è stata finora più blanda del previsto, si prevedono tendenze miste in tutto il mondo. Nei mercati meno sviluppati, come l’Africa o l’America Latina, il numero di insolvenze dovrebbe aumentare più velocemente rispetto alle economie più sviluppate, come Francia, Germania e Stati Uniti, dove l’impatto del sostegno governativo dovrebbe durare più a lungo. Tradizionalmente, l’insolvenza è una delle cause principali delle richieste di risarcimento D&O, poiché i curatori fallimentari cercano di recuperare le perdite dagli amministratori. Ci sono molti modi in cui gli stakeholder potrebbero perseguire gli amministratori a seguito di un’insolvenza, ad esempio sostenendo che i consigli di amministrazione non si sono preparati adeguatamente per una pandemia o per periodi prolungati di reddito ridotto.

D&O: attenzione ai Luxury Brand

Una società di consulenza e brokeraggio internazionale ha realizzato lo studio “Global Luxury Brands Survey Report”, che ha intervistato 100 decision maker presso marchi retail di lusso in Europa, Stati Uniti e Asia, inclusi 50 marchi del valore superiore a 250 milioni di dollari e 14 oltre i 5 miliardi di dollari.

Oltre il 50% dei brand che hanno partecipato alla ricerca hanno indicato la responsabilità civile Directors & Officers (D&O) come uno dei maggiori rischi per il successo finanziario aziendale. Ciò indicherebbe che i manager dei marchi di lusso si sentono esposti, in un momento come quello attuale di crescente incertezza e volatilità (anche se solo il 37% ha sottoscritto una polizza per la copertura assicurativa D&O). Allo stesso modo, i rischi legati ai viaggi di lavoro e all’ambiente figurano in testa alla classifica, ma pochissimi brand (il 29%) hanno in essere polizze specifiche per coprire questi rischi.

 

Con la sua trentennale esperienza nel fornire servizi innovativi per proteggere il valore delle aziende, PCA fornisce non solo strumenti assicurativi ma anche una visione consulenziale che diventa strategica in questo scenario.

 

Siamo a vostra disposizione per continuare e approfondire la conversazione su questo tema e sull’innovazione nel campo delle assicurazioni compilando la form qui sotto – per contribuire a ridurre il costo dei rischi per le vostre aziende trasformando il rischio in opportunità di crescita.

Se invece volete scoprire la nostra storia di innovazione e assistenza su misura del Cliente, vi invitiamo consultare la nostra presentazione: link

Seguite anche il nostro profilo Twitter per seguire le innovazioni e i trend di sviluppo per il mercato delle assicurazioni.

Grazie per l’attenzione!

    Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy*

    Presto il consenso per le finalità presenti al punto 2 dell'Informativa sulla Privacy

    Categorie
    Archivio
    2022 (65)
    2021 (87)
    2020 (93)
    2019 (101)
    2018 (73)
    2017 (6)