Con Brokerslink e Swiss Re per il futuro del Risk Management

Con Brokerslink e Swiss Re per il futuro del Risk Management

Con Brokerslink e Swiss Re per il futuro del Risk Management - PCA Consultative Broker

PCA, con il suo presidente e CEO Roberto Armana e il Senior Consultant Risk Consulting Maurizio Castelli, parteciperà a Zurigo all’esclusivo workshop dedicato al tema del Risk Management, organizzato da Brokerslink e Swiss Re (il più grande player nel mercato riassicurativo), il 28 e 29 maggio 2019 e rivolto al network EMEA di Brokerslink.

La presenza di PCA è strategica perché il claim di PCA“Fuel your Future” si integra perfettamente con quello del workshop: “Empowering Each Other for the Future”. La fitta agenda include grandi temi, dal climate change ai danni catastrofali, dall’evoluzione delle tecnologie digitali al perfezionamento dei servizi di eccellenza per i clienti – il tutto seguendo il filo rosso dell’analisi del rischio.

PCA è un’azienda che crede nell’innovazione continua e la realizza da oltre 30 anni. Con questa vision, come società di brokeraggio focalizzata sulle grandi aziende e i mercati internazionali, siamo in grado di offrire continuamente ai nostri clienti servizi innovativi ed esclusivi, per trasformare il rischio da momento di crisi ad opportunità di crescita – perché investiamo nel continuo aggiornamento professionale e nella condivisione di progetti e contatti per raccogliere le energie dei nostri network ed includerle nei nostri servizi.

IL FUTURO PROSSIMO, SECONDO SWISS RE

Il rapporto annuale “SONAR” di Swiss Re Institute mette in luce le nuove tecnologie, la diffusione del 5G, la crescita dei test genetici e gli impatti dei cambiamenti climatici sulla salute pubblica come rischi emergenti di cui gli assicuratori e i riassicuratori devono tenere conto.

Il rapporto evidenzia quattro rischi che hanno un forte impatto potenziale sul settore (ri)assicurativo:

  1. l’aumento delle nuove tecnologie e in particolare il fatto che gran parte dell’hardware per infrastrutture critiche sia spesso obsoleto comporta un notevole rischio per gli assicuratori;
  2. I continui progressi tecnologici hanno anche portato alla imminente diffusione della tecnologia 5G, che consentirà la connettività wireless in tempo reale per qualsiasi dispositivo, incluso l’Internet of Things (IoT) e le automobili autonome. Per gli assicuratori, vi sono preoccupazioni per l’impatto di potenziali effetti negativi sulla salute derivanti dai campi elettromagnetici, nonché per il fatto che gli hacker possono sferrare attacchi al 5G molto più rapidamente. Le maggiori preoccupazioni – afferma il rapporto – sono le violazioni della privacy e della sicurezza, così come lo spionaggio
  3. La genetica è un altro rischio emergente, di cui il settore assicurativo deve essere consapevole, poiché il costo di questo è diminuito drasticamente negli ultimi tempi, portando ad un uso più ampio da parte sia della sanità pubblica, sia degli individui. Tutto ciò ha implicazioni significative per gli assicuratori sulla vita, sia per quanto riguarda la gestione dei dati che i vincoli normativi
  4. Infine, il rapporto mette in evidenza il cambiamento climatico e il suo impatto sulla salute pubblica come un rischio emergente. Onde termiche, siccità, inondazioni, incendi e malattie trasmesse da vettori sono tra i rischi più significativi dei cambiamenti climatici che riguardano la salute umana.

 

IL CONTO DEI DANNI CATASTOFALI

Dato che il climate change è il nucleo da cui si sviluppa ogni ragionamento strategico sul futuro, PCA è molto attenta al tema dei danni catastrofali, specialmente nel contesto italiano. Infatti 2,9 miliardi di dollari è la cifra a cui ammonta, secondo una stima preliminare, l’esborso che Swiss Re dovrà sostenere per pagare i sinistri derivanti da eventi catastrofali, sia di origine naturale sia umana avvenuti nel 2018. È quanto ha fatto sapere lo stesso riassicuratore svizzero sottolineando che solo nel quarto trimestre dello scorso anno il costo dei sinistri da catastrofe naturale ammonterebbe a circa un miliardo di euro. In particolare, nel periodo tra ottobre e dicembre, gli incendi in California da soli potrebbero costare 375 milioni di dollari, mentre i danni generati dall’uragano Michael dovrebbero presentare un conto di 150 milioni e le conseguenze dei tifoni Jebi e Trami in Giappone porteranno a un esborso di 320 milioni. Per quanto riguarda le catastrofi provocate dall’uomo, la perdita di un satellite, un grande incendio ad un impianto industriale in Germania e un ulteriore aumento dei costi stimati per l’inondazione della diga di Ituango in Colombia dovrebbero aver determinato oneri per 300 milioni di dollari. Per quanto riguarda invece l’intero mercato assicurativo, Swiss Re stima il valore delle perdite assicurate nel 2018 in ben 81 miliardi di dollari.

BROKERSLINK: IL NETWORK MONDIALE DEI BROKER

Brokerslink è una società di broker e di consulenza per il rischio che offre competenze a livello mondiale e accesso al mercato. Brokerslink è stata creata nel 2004 come rete globale di intermediari indipendenti. PCA è rappresentante per l’Italia di Brokerslink, nonché uno dei suoi membri più attivi, dove è integrata con le migliori società di esperti di rischio per diventare una valida alternativa ai modelli tradizionali nel mercato assicurativo. Brokerslink è stata costituita in Svizzera nel 2015, diventando una società di brokeraggio globale integrata, di proprietà di 55 azionisti, provenienti da 40 paesi in 5 continenti, proprietaria e gestionale di una rete di intermediari e società di consulenza e di rischio in 95 paesi.

Brokerslink è vera e propria alternativa alle grandi multinazionali del brokeraggio assicurativo, perché coniuga i caratteri di professionalità di un grande player alla flessibilità e disponibilità nei confronti del cliente che solo un broker locale può garantire. Brokerslink dedica molta attenzione ai principali temi di attualità del mondo assicurativo: dagli emergenti Cyber Risks all’innovazione tecnologica delle piattaforme di scambio dati cliente-intermediario in termini di efficienza e rispetto delle nuove norme privacy.

PCA: IL BROKER SU MISURA DEI CLIENTI

Il lavoro di PCA BROKER esprime proprio questa visione: il nostro altissimo livello di fidelizzazione dei clienti deriva proprio dal rapporto di stima e fiducia che si instaura grazie alla nostra credibilità e all’individuazione di proposte ad hoc per ogni cliente. La nostra caratteristica è il supporto a tutto campo ai Clienti, attraverso il perfezionamento di un servizio consulenziale tailor-made. L’obiettivo principale della nostra azienda è di proporre soluzioni innovative da un punto di vista consulenziale, gestionale ed informatico. Siamo quotidianamente impegnati a ricercare soluzioni per garantire ai nostri clienti un supporto a 360 gradi sfruttando la nostra particolare identità ed esperienza.

 

Per conoscere in dettaglio la nostra consulenza strategica e i nostri servizi innovativi, potete iniziare subito con due risorse fondamentali:

  • Scoprire la nostra storia di innovazione e assistenza su misura del Cliente consultando la nostra presentazione: link di download
  • Conoscere i nostri servizi specializzati sul Risk Consulting, con tutte le informazioni nella nostra apposita brochure: link di download

 

Siamo sempre a vostra disposizione per una valutazione preventiva del rischio della vostra azienda: basta contattarci.

Grazie per l’attenzione e la lettura! Vi invitiamo a seguire anche il nostro profilo Twitter per seguire le innovazioni e i trend di sviluppo per il mercato delle assicurazioni.

Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e presto il consenso al trattamento dei dati*