Assicurazioni e trasporti pesanti: non solo nuove tecnologie

Assicurazioni e trasporti pesanti: non solo nuove tecnologie

Trasporti pesanti - PCA Consultative Broker

Il mondo dell’assicurazione per autotrasporti sta cambiando, grazie, in larga misura, all’introduzione di nuove tecnologie di sicurezza che aiutano non solo a ridurre gli incidenti gravi dei veicoli ma anche ad assegnare con maggior precisione le responsabilità dei sinistri.

Tuttavia con le nuove tecnologie si può fare di più. Ad esempio, diventa possibile reclutare e gestire autisti di camion per una flotta, contribuendo allo stesso tempo a ridurne i premi . Questo contribuisce a rafforzare il morale dei conducenti, che a sua volta è un modo per aiutarli ad impegnarsi.

Un caso concreto sono quelle offerte assicurative che includono il “Family Emergency Travel“, che copre i costi associati ai viaggi delle famiglie per visitare un camionista ricoverato in ospedale dopo un incidente. Nei casi in cui è stato applicato, questo servizio è riuscito addirittura ad aumentare il senso di appartenenza del camionista alla sua azienda di trasporto.

Ma ci sono anche i dati generati in tempo reale dalle flotte e dai loro conducenti: questi dati sono la fonte del business di oggi ma sono anche una fonte di grande rischio: bisogna proteggerli e le moderne offerte delle assicurazioni per la cyber-sicurezza sono la risposta.

IL VALORE DEI CONDUCENTI DI MEZZI PESANTI

La tendenza in atto è che le aziende di trasporti con flotte di mezzi pesanti devono riconoscere un valore centrale ai loro conducenti – spesso attaccati dai media e dai conducenti di auto che prendono di mira camion nelle richieste di risarcimento. A volte basta che un mezzo pesante sia nelle vicinanze di un incidente automobilistico per essere coinvolto nella colpa.

La verità è che le flotte sono valide quanto i loro conducenti. E’ una questione di gestione e valorizzazione del talento professionale. Il modo migliore per assicurarsi di mantenere il talento giusto è identificare e premiare i migliori piloti per ottenere il massimo dalla flotta.

Definire e rispettare linee guida per l’assunzione di conducenti e per la loro valorizzazione è un primo passo fondamentale quando si cerca anche di ottimizzare il rapporto con le compagnie assicurative.

Sembra di essere davanti al solito problema dell’uovo e della gallina: i buoni autisti danno valore ad un’azienda di trasporti, ma quest’azienda deve accumulare un capitale adeguato prima di poter reclutare e mantenere buoni autisti. Come uscire da questo paradosso?

Ecco qui che entrano in campo le nuove tecnologie: gli strumenti di misurazione per tracciare e premiare i migliori conducenti sono fondamentali. Con questi dati aumenta il valore, la produttività e il ritorno d’investimento dei conducenti per la loro azienda di trasporti e così via fino a raggiungere gli spedizionieri.

Gli spedizionieri possono quindi pagare di più agli autotrasportatori che, a loro volta, saranno in grado di pagare di più i conducenti migliori. Quando i conducenti vengono adeguatamente ricompensati, i tassi di mantenimento rimangono alti.

IL VALORE DEI DATI

Qui c’è un altro punto in cui le compagnie assicurative entrano in gioco.

I dati sono la linfa vitale del business. Le aziende di trasporti con flotte di mezzi pesanti non possono più ignorare il fatto di possedere dati preziosi, come carte di credito e conti bancari, informazioni sensibili sui loro clienti, sulle merci trasportate, sui venditori e dipendenti.

Se un concorrente o un hacker rubasse questo tipo di dati, potrebbe davvero compromettere la continuità dell’azienda. La copertura assicurativa per la violazione o il furto di dati digitali può aiutare a ridurre il rischio di sostanziali perdite finanziarie.

L’assicurazione sulla responsabilità informatica (“cyber-polizza”) copre le perdite finanziarie derivanti da violazioni dei dati e altri eventi informatici. Molte polizze includono sia la copertura diretta, sia relativa a terzi. Nel primo caso la copertura si applica alle perdite subite direttamente dall’azienda. Un esempio è un danno ai file dell’azienda causato da un hacker. Invece la copertura relativa a terzi si applica alle rivendicazioni contro l’azienda da parte di soggetti che sono stati lesi a seguito di azioni od omissioni imputabili all’azienda. Ad esempio, un cliente può citare in giudizio l’azienda per negligenza dopo che i suoi dati personali sono stati rubati dal computer aziendali e diffusi online.

In qualità di specialisti del Risk Managementla gestione del nostro rischio interno ha assunto una funzione strategica e competitiva, consentendoci di poter fornire anche ai nostri Clienti una completa e qualificata consulenza, per la protezione dagli attacchi informatici, per garantire la sicurezza dei dati e l’attuazione di corrette procedure contro il cyber risk.

 

Per approfondire i modi con cui proteggere e valorizzare vostro business e scoprire i nostri servizi dedicati alle Flotte Aziendali, il nostro Head Office Davide Alberti è a vostra disposizione: davide.alberti@pcabroker.com e https://www.pcabroker.com/auto/

Intanto, per conoscere in dettaglio la nostra consulenza strategica e i nostri servizi innovativi, potete iniziare subito con due risorse fondamentali:

  • Scoprire la nostra storia di innovazione e assistenza su misura del Cliente consultando la nostra presentazione: link di download
  • Conoscere i nostri servizi specializzati sul Risk Consulting, con tutte le informazioni nella nostra apposita brochure: link di download

Siamo sempre a vostra disposizione per una valutazione preventiva del rischio della vostra azienda: basta contattarci.

Grazie per l’attenzione e la lettura! Vi invitiamo a seguire anche il nostro profilo Twitter per seguire le innovazioni e i trend di sviluppo per il mercato delle assicurazioni.

Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e presto il consenso al trattamento dei dati*