Il clima colpisce l’agricoltura: le aziende si sono assicurate?

L'agricoltura "trema" per il gelo: perché non pensare all'assicurazione? - PCA Consultative Broker

In tante regioni italiane dove l’agricoltura è tra le principali forze di sviluppo, il freddo e le gelate hanno stroncato interi ettari di frutteti e vigneti, piantagioni di orticole e mais. Si calcolano ingenti i danni con un taglio tra il 50 ed il 75% della produzione. Il crollo delle temperature ha come cancellato la primavera a quasi il 60% dell’agricoltura italiana, da Nord a Sud.

Questo rappresenta un colpo terribile per le aziende agricole già in crisi. Parlano da soli i dati Cia-Agricoltori Italiani, che si fa interprete delle preoccupazioni della categoria, incentivando anche lo sviluppo di sistemi tecnologici di protezione delle colture.

PERCHE’ È FONDAMENTALE L’ASSICURAZIONE PER LE AZIENDE AGRICOLE

Non è un fulmine a ciel sereno. Il messaggio chiave del “Rapporto sulla gestione del rischio nella percezione delle grandi aziende agricole assicurate”, basato su una indagine condotta da ISMEA su un panel di 500 operatori con valori assicurati superiori a 300.000 euro, evidenzia la consapevolezza tra gli operatori del settore agricolo dell’importanza di adottare strumenti e strategie di prevenzione dei rischi, sia climatici sia economico-finanziari.

È un segnale confortante in questo scenario di crisi mondiale: l’agricoltura resta un settore di rifugio soprattutto quando industria e servizi sono sotto attacco e vanno incontro a significative perdite in termini sia di risultati, sia di risorse umane e tecnologiche.

Sempre secondo il report ISMEA, si evidenzia la centralità riconosciuta allo strumento della polizza assicurativa agevolata, a copertura delle perdite di produzione causate da eventi atmosferici avversi:

  • Il contributo pubblico, fino al 70% sul premio, rappresenta un importante incentivo, ma un’eventuale riduzione del sostegno non porterebbe all’abbandono dello strumento per una buona metà delle aziende del campione.
  • Questi risultati evidenziano una diffusa cultura della prevenzione tra gli intervistati, con una minima quota (intorno al 10%) di aziende mosse da un atteggiamento di carattere opportunistico.
  • Un’azienda su quattro individua nella semplificazione e nella trasparenza dei contratti assicurativi gli elementi cruciali per incrementare il ricorso alle assicurazioni agricole agevolate.
  • In relazione agli strumenti innovativi, emerge, tra i pochi che hanno dichiarato di conoscerle, una prevalente diffidenza verso le polizze parametriche, che per il calcolo dell’indennizzo fanno riferimento a un indice predeterminato.
  • La polizza ricavo, a copertura anche del rischio prezzo, seppure ancora poco diffusa, mostra un elevato potenziale di sviluppo, catalizzando le attenzioni degli agricoltori soprattutto nei settori più esposti al fenomeno della volatilità dei prezzi.

 

Le forme assicurative in agricoltura iniziano a diffondersi; ma in un’area dove le polizze ricevono finanziamenti pubblici, il loro utilizzo risulta relativamente basso. Alla base c’è bisogno di prendere consapevolezza del peggioramento strutturale dei danni climatici, invece gli agricoltori sono ancora concentrati sul singolo danno, laddove sempre più frequentemente una catastrofe estesa rischia di distruggere intere aziende.

 

PCA supporta il proprio Cliente nella valutazione del rischio meteo, climatico e ambientale correlato all’esercizio della propria attività, tramite un approfondito checkup ed una consulenza analitica, che consente di raggiungere una corretta consapevolezza e trasferire eventualmente il rischio attraverso la stipula di un’assicurazione tailor-made.

Per scoprire la nostra storia di innovazione e assistenza su misura del Cliente, vi invitiamo a consultare la nostra presentazione: link di download

Siamo sempre a vostra disposizione per una valutazione preventiva del rischio della vostra azienda: basta solo contattarci.

Vi invitiamo a seguire anche il nostro profilo Twitter per seguire le innovazioni e i trend di sviluppo per il mercato delle assicurazioni.

Grazie per l’attenzione!

    Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e presto il consenso al trattamento dei dati*

    Categorie
    Archivio
    2021 (52)
    2020 (93)
    2019 (101)
    2018 (73)
    2017 (6)