Come proteggersi dal danno ambientale? Polizza inquinamento 360

Assicurazioni e ambiente: come gestire il rischio di danno ambientale - PCA Consultative Broker

L’ambiente è il grande malato del terzo millennio: gli eventi climatici distruttivi si sono moltiplicati ma anche l’agire umano continua a produrre danni all’ambiente. Cosa possono fare le assicurazioni in questo scenario?

DANNI AMBIENTALI E INQUINAMENTO

La polizza inquinamento, nota anche come copertura del rischio di danno ambientale, rappresenta in effetti il naturale completamento delle garanzie che caratterizzano la polizza incendio da un lato e da quella di responsabilità civile generale dall’altro. Non va infatti dimenticato che ove si venga a sviluppare un incendio, oppure si verifichi un’esplosione oppure un evento disastroso di carattere naturale, la conseguenza immediata è una contaminazione dei luoghi interessati. A determinarla può essere in particolare la presenza, normale in tutte le aziende, di sostanze sintetiche, plastica, detergenti, cartoni, oli, o altri materiali che, a seguito di eventi calamitosi sono in grado di generare residui pericolosi.

Proprio per quanto ricordato sinora, la polizza inquinamento si presenta come un prodotto estremamente innovativo. Essa, infatti, riesce a mixare in un solo strumento il contratto col quale era sinora effettuato il trasferimento assicurativo del rischio ed il servizio tecnico in grado di gestire in maniera ottimale le crisi prodotte da un evento catastrofico come l’incendio, lo scoppio o l’esplosione e gli eventi naturali, sovrintendendo in tal modo alla riparazione dei danni provocati dal sinistro.

ASSICURARE LA RACCOLTA DEI RIFIUTI URBANI

La Fideiussione per iscrizione all’albo gestione rifiuti è obbligatoria per iscriversi all’Albo Nazionale delle imprese esercenti servizio di smaltimento rifiuti. Essa garantisce la dazione di somme che l’impresa di smaltimento deve al Ministero dell’Ambiente per la copertura delle spese necessarie o connesse alle operazioni di trasporto e smaltimento rifiuti, bonifica e ripristino di impianti ed aree contaminate, e in genere per risarcimento danni all’ambiente. Questa polizza rappresenta l’unico strumento in grado di tutelare il Ministero dell’Ambiente da qualsiasi danno ambientale che potrebbe essere causato dai soggetti e dall’inottemperanza alle norme scaturita dallo svolgimento delle varie operazioni previste.

Esempi di clausole di tali polizze possono essere:

  • Spese di neutralizzazione / messa in sicurezza: entro i termini e le condizioni della presente polizza la Società si obbliga a tenere indenne l’Assicurato dalle spese per la messa in sicurezza d’emergenza, per tali intendendosi le spese per interventi urgenti e temporanei sostenute in misura ragionevole dall’assicurato in caso di minaccia imminente che si verifichi, al verificarsi di, un Evento di inquinamento allo stesso imputabile, al fine di neutralizzare tale minaccia, ovvero di contenere la diffusione dello stesso – in attesa dell’eventuale ulteriore intervento di bonifica – e le conseguenze del sinistro indennizzabili a termini di polizza.
  • Danni da fuoriuscita da serbatoi interrati: la copertura assicurativa è efficace anche per i danni prodotti dalla fuoriuscita di sostanze stoccate o movimentate nell’insediamento in serbatoi interrati o comunque direttamente posati sul terreno.

 

LA NOSTRA SOLUZIONE “INQUINAMENTO 360”

PCA ha sviluppato soluzioni assicurative innovative – come “Inquinamento 360°” – che consente al Cliente, con la sottoscrizione della polizza per la copertura del rischio di danno ambientale, di acquisire contestualmente anche la disponibilità di un servizio “chiavi in mano” per qualsiasi evento risarcibile a termini di polizza.

È una soluzione realizzata in aiuto del Cliente, per garantire la disponibilità in tempo reale di un servizio di assistenza professionale nella gestione della crisi. Così concepito, il servizio nasce dalla partnership tra PCA ed il primario mercato assicurativo e si realizza attraverso l’accordo di adottare sistematicamente la medesima procedura condivisa di gestione dei sinistri risarcibili a termini di polizza.

L’assicurazione per danno da inquinamento e per danno ambientale è diventata fondamentale perché è la protezione con la quale le aziende si tutelano dai rischi a cui la loro attività espone l’ambiente e non solo. La Direttiva dell’Unione Europea sulla responsabilità per inquinamento e danno ambientale introduce per le aziende nuove responsabilità e normative, oltre l’impegno alla prevenzione del danno stesso e il ripristino della situazione originaria, secondo il principio “chi inquina, paga”, che è sancito a livello Europeo dal Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea (art.191).

 

Le aziende, in un’ottica di miglioramento continuo delle performance nel rispetto delle normative, devono concorrere attivamente alla protezione della qualità dell’ambiente, così da salvaguardare la salute della collettività ed utilizzare in modo accorto e razionale le risorse naturali.

 

PCA supporta clienti e partner in un’approfondita valutazione del rischio ambientale correlato all’esercizio della propria attività, tramite un approfondito checkup ed una consulenza analitica, che consente di raggiungere una corretta consapevolezza e trasferire il rischio attraverso la stipula di una copertura assicurativa tailor-made.

Se invece volete scoprire la nostra storia di innovazione e assistenza su misura del Cliente, vi invitiamo consultare la nostra presentazione: link  

Seguite anche il nostro profilo Twitter per seguire le innovazioni e i trend di sviluppo per il mercato delle assicurazioni.

Grazie per l’attenzione!

    Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e presto il consenso al trattamento dei dati*

    Categorie
    Archivio
    2021 (80)
    2020 (93)
    2019 (101)
    2018 (73)
    2017 (6)