Automotive e Information Technology

Automotive e Information Technology

“Un fantasma si aggira per l’industria automobilistica: l’Information Technology (IT)” – parafrasando la celebre affermazione di Karl Marx, da alcuni anni l’industria automobilistica mondiale affronta una nuova, inaspettata sfida da parte dell’IT: nel 2003 un paio di imprenditori del settore IT hanno fondato Tesla Motors, che ha completamente cambiato la visione dell’industria dei veicoli elettrici ed è diventata una dei principali player nel mercato delle auto elettriche.

Nell’ottobre 2010 Google annunciò di aver sviluppato auto a guida autonoma e di averle testate per settimane nelle strade della California. L’annuncio suscitò qualche scalpore e presto anche le grandi case automobilistiche annunciarono l’intenzione di introdurre sul mercato le proprie automobili autonome. Ma anche colossi come Apple hanno sfiorato l’idea di sviluppare una propria “brand car”. Si deduce che tutto questo, quindi, è molto più di un’evoluzione dell’automotive spinta dalla tecnologia: E’ la tecnologia stessa che vuole soppiantare i produttori tradizionali e sfornare auto nel cui motore c’è… informazione e tecnologia.

MOLTO PIÙ DELL’INNOVAZIONE

L’industria automobilistica è solo un esempio degli attuali tentativi delle aziende IT di entrare in nuovi mercati. E’ una seconda ondata di digitalizzazione, dopo quella di internet, che ha preso piede negli ultimi anni e che potrebbe cambiare significativamente l’intera economia.

Per quanto riguarda l’industria automobilistica, la tecnologia dell’informazione negli ultimi anni è passata da una tecnologia con bassa capacità di trasformazione ad una tecnologia ad alta capacità trasformativa. I motivi principali non sono solo un progresso tecnologico fortemente accelerato nel campo delle tecnologie dell’informazione e una quantità crescente di IT utilizzata nell’automotive, che ha spinto a cambiare anche le strategie di business nel settore automotive.

COME CAMBIA L’AUTOMOTIVE CON L’IT

L’automotive sta reagendo e sviluppando strategie con cui avvantaggiarsi dei progressi dell’IT. Le nuove tecnologie consentono di interagire con i clienti in modi innovativi. I rivenditori di automobili di maggior successo in futuro saranno quelli che utilizzano la tecnologia dell’informazione nella misura massima.

Ci sono molti modi in cui la tecnologia dell’informazione può migliorare i processi di business per il moderno concessionario automobilistico:

  • Nuovi modelli di business per la mobilità

L’economia della condivisione sta guadagnando popolarità e le persone cominciano a vedere l’utilità di non possedere le proprie auto. Didi Chuxing, un gigante cinese di ride-sharing con 20 milioni di automobili e 300 milioni di utenti registrati, è un eccellente esempio del successo dei nuovi modelli di business della mobilità. Questo modello diminuisce il ruolo di rivenditori e distributori, dal momento che il mercato automobilistico sarà guidato da aziende digitali e i proprietari di auto individuali diventeranno una percentuale molto piccola del totale degli utenti.

  • Big Data e Flotte connesse

Per le aziende, uno dei maggiori vantaggi per le auto connesse sarà la gestione della flotta. Molte aziende devono gestire centinaia o addirittura migliaia di automobili aziendali. Con l’utilizzo di auto connesse e grandi dati, le aziende manterranno un migliore controllo e supervisione delle loro flotte.

Ad esempio, le aziende potrebbero utilizzare una serie di sensori nelle loro auto connesse per analizzare i dati aggregati. Alcuni driver accelerano o utilizzano tecniche di frenatura improprie? I conducenti stanno percorrendo strade in costruzione o soffocate dal traffico mentre sono disponibili percorsi più veloci? Monitorando i sensori e analizzando i big data le aziende scopriranno queste informazioni e altro ancora.

Inoltre, in futuro le aziende monitoreranno facilmente le auto tra i sistemi per mantenerle al massimo delle prestazioni. Le aziende saranno in grado di garantire che le loro auto non vengano utilizzate in modo improprio o abusate dai conducenti, il che ridurrà i costi di manutenzione nel tempo.

  • Aumentare l’efficienza e la velocità

I concessionari di automobili conservano enormi quantità di dati. Con un sistema di gestione di database, i dipendenti possono gestire ed elaborare i dati richiesti da vari utenti, migliorando la velocità e l’efficienza delle transazioni.

  • Migliorare la comunicazione

Per i concessionari di automobili la comunicazione tra dipendenti, fornitori e clienti è essenziale. Nel corso degli anni una varietà di strumenti di comunicazione si sono evoluti, fornendo metodi semplici ed economici, come le live chat e i bot.

  • Gestire l’inventario

I concessionari di automobili devono mantenere uno stock sufficiente per soddisfare la domanda dei clienti. I sistemi di gestione delle scorte tengono traccia della quantità di ogni automobile gestita dal concessionario, attivando un ordine per ulteriori scorte quando necessario. Questi sistemi possono essere collegati al sistema del punto di vendita, garantendo che il sistema di gestione delle scorte sia aggiornato con ogni automobile venduta.

  • Migliorare l’esperienza del cliente

I sistemi di Customer Relationship Management (CRM) analizzano le interazioni dei concessionari con ciascun cliente, migliorando l’esperienza complessiva di quest’ultimo. Se un cliente chiama con un problema, l’assistenza clienti ha la possibilità di vedere quale veicolo, o parte, il cliente ha acquistato, le informazioni di spedizione e il manuale di addestramento per quell’articolo, con la conseguente capacità di fornire risposte efficienti ai problemi del cliente.

 

Questi tipi di cambiamenti così forti rappresentano intrinsecamente una sfida per qualsiasi settore; tuttavia la chiave di volta per vincere questa sfida è trovare un equilibrio in cui i vantaggi dell’IT per l’industria automobilistica superino costi e rischi. Per farlo, l’industria dell’automotive non può non trasformare prima di tutto se stessa.

 

Per approfondire i modi con cui proteggere e valorizzare vostro business e scoprire i nostri servizi dedicati alle Flotte Aziendali e all’Information Technology, il nostro Head Office Davide Alberti è a vostra disposizione: davide.alberti@pcabroker.com e https://www.pcabroker.com/auto/

Intanto, per conoscere in dettaglio la nostra consulenza strategica e i nostri servizi innovativi, potete iniziare subito con due risorse fondamentali:

  • Scoprire la nostra storia di innovazione e assistenza su misura del Cliente consultando la nostra presentazione: link di download
  • Conoscere i nostri servizi specializzati sul Risk Consulting, con tutte le informazioni nella nostra apposita brochure: link di download

 

Siamo sempre a vostra disposizione per una valutazione preventiva del rischio della vostra azienda: basta contattarci.

Grazie per l’attenzione e la lettura! Vi invitiamo a seguire anche il nostro profilo Twitter per seguire le innovazioni e i trend di sviluppo per il mercato delle assicurazioni.

Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy e presto il consenso al trattamento dei dati*